90esimo anniversario della Ferrari: l’evento milanese - Cloned

Festeggiamenti in grande per l’anniversario del Cavallino Rampante

Il 16 novembre 1929, Enzo Ferrari, pilota di auto da corsa, fonda la Scuderia Ferrari, una squadra che inizialmente si appoggia all’Alfa Romeo. Da allora sono passati 90 anni e il Cavallino Rampante ha emozionato intere generazioni di appassionati di F1. Per festeggiare l’anniversario, la storica scuderia di Maranello ha organizzato un grande evento che si è tenuto il 4 settembre 2019 in piazza Duomo a Milano e che ha visto la partecipazione di circa 10mila spettatori. Ecco un riassunto di quanto successo durante l’evento meneghino.

 

90 anni di emozioni

 

Per l’importante celebrazione, la Scuderia modenese ha organizzato un’esposizione delle auto più iconiche del team, alcune delle quali hanno anche sfilato da piazza Cordusio fin sotto il sagrato del Duomo di Milano. Tra le auto presenti all’evento, a rievocare le emozioni che sono state di fatto il tema principale della manifestazione, troviamo la 312 F1, guidata nel 1967 da Chris Amon, la 312 B3/74 di Clay Regazzoni, la 126 CK di Gilles Villeneuve, prima Ferrari turbo a vincere un Gran Premio, il prototipo IndyCar voluto da Enzo Ferrari per il debutto (mai avvenuto), la F2002, monoposto che vinse un numero record di gare grazie alla guida di Michael Schumacher e Rubens Barrichello, e che è stata recentemente guidata da Mick Schumacher, figlio del più vincente pilota di Formula 1, in occasione del recente Gran Premio di Germania.

 

Tra le altre che hanno sfilato durante la parata, invece, spiccano l’Alfa Romeo 6C guidata da Tazio Nuvolari negli anni ’30, la Ferrari 750 Monza del 1955, la 312 T del 1975 con la quale Niki Lauda, campione recentemente scomparso, ha vinto il titolo mondiale in quello stesso anno, la GTE vincitrice della 24 Ore Di Le Mans 2019 in classe GTE-Pro con Alessandro Pier Guidi, James Calado e Daniel Serra, i prototipi Monza SP1 e SP2, in onore del Gran Premio di casa, e le nuove F8 Tributo e 488 Pista Spider. Non meno importante, la Rudge 500 TT, moto con cui la Scuderia ha gareggiato anche nelle competizioni a due ruote.

Ferrari

Il 4 settembre 2019, la Scuderia Ferrari ha festeggiato il 90esimo anniversario dalla sua fondazione con un maxi evento in piazza Duomo a Milano.

Gli ospiti che hanno partecipato al 90esimo compleanno della Scuderia Ferrari

 

La celebrazione non si è contraddistinta solo per i numerosi modelli storici della casa automobilistica, ma anche per gli ospiti importanti che sono intervenuti. A partire dalle ore 17, oltre al presidente Aci Angelo Sticchi Damiani, il team principal della Scuderia Mattia Binotto e il vicepresidente della casa automobilistica di Maranello Piero Ferrari, hanno partecipato all’evento piloti di ieri, di oggi e di domani: da Jean Alesi a Mario Andretti, da René Arnoux a Luca Badoer, da Rubens Barrichello a Gerhard Berger, da Ivan Capelli a Giancarlo Fisichella, da Antonio Giovinazzi a Eddie Irvine, da Felipe Massa ad Arturo Merzario, da Alain Prost a Kimi Raikkonen, da Mika Salo agli attuali Sebastian Vettel e Charles Leclerc e ai giovani talenti della Ferrari Driver Academy Mick Schumacher, Callum Ilott e Giuliano Alesi.

 

La ciliegina sulla torta: la vittoria di Leclerc a Monza

 

A conclusione di una settimana davvero emozionante per la Scuderia rossa, la tanto attesa vittoria a Monza: era infatti dal 2010 con Fernando Alonso che la Ferrari non vinceva sul circuito lombardo. Dopo essersi aggiudicato il primo posto sul podio la settimana precedente nel Gran Premio del Belgio, Charles Leclerc, primo pilota monegasco ad aver vinto un Gran Premio di Formula 1, e il pilota più giovane della storia ad aver vinto un GP in Ferrari, ha fatto sognare i sostenitori del Cavallino Rampante con la sua spettacolare vittoria a Monza.

Scroll to top