Auto a Km zero. Breve guida all'acquisto

Cosa significa auto a km zero? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questi veicoli? Scoprilo con questa guida

Le auto a km 0 sono macchine presenti in concessionaria targate, immatricolate e intestate alla stessa. Le concessionarie procedono con l’immatricolazione delle vetture non acquistate dai clienti per raggiungere gli obiettivi periodici fissati dalla casa madre. Tuttavia, queste automobili contano pochi chilometri (solitamente meno di 100) in quanto utilizzate per esposizioni in salone o tenute ferme all’interno del parco macchina della concessionaria. Per questi motivi, sono considerate auto usate sebbene presentino alcuni vantaggi delle auto nuove.

 

Differenze tra auto a km 0 e auto aziendali

 

Spesso le auto a km zero vengono confuse con quelle aziendali. In realtà, vi sono delle differenze sostanziali tra queste tipologie di vetture. Le auto aziendali sono macchine immatricolate e intestate a società che spesso le acquistano con la formula del leasing e le utilizzano per uno o due anni. Dopo questo periodo di tempo, le società riconsegnano l’auto alla concessionaria, lasciando ad essa l’onere di vendere la vettura usata. Questo comportamento di acquisto permette alle società di avere sempre nuove auto nel proprio parco aziendale ed è per questo che questa formula è piuttosto comune al giorno d’oggi.

 

Prevedibilmente, le auto aziendali, a differenza di quelle a km zero, possono aver macinato diversi chilometri. Queste macchine hanno però il vantaggio di avere un costo d’acquisto parecchio inferiore rispetto alle auto usate da privati (si parla anche del 40% in meno nel caso di auto aziendali con 6 mesi o massimo 1 anno). Inoltre, solitamente queste auto sono molto accessoriate, soprattutto se si tratta di auto di rappresentanza.

 

Vantaggi e svantaggi delle auto a km zero

 

Innanzitutto, le auto a km 0 possiedono una garanzia della durata di 12 mesi che talvolta può essere prolungata dalla concessionaria qualora voglia smaltire a tutti i costi il proprio parco macchine. Inoltre, non indifferente è la differenza di prezzo tra auto a km zero e vetture nuove: le prime costano in media il 20-25% in meno, con picchi anche fino al 40% per macchine immatricolate da più di 6 mesi. Naturalmente, i tempi di consegna di queste vetture sono praticamente nulli in quanto sono auto già presenti in concessionaria e che quindi richiedono esclusivamente il tempo dello svolgimento delle normali pratiche di acquisto. Un vantaggio relativo è dato dagli accessori, spesso full optional.

 

Il rovescio della medaglia è che non è possibile scegliere l’allestimento e le dotazioni, queste auto vanno acquistate così come sono. Può capitare quindi che il prezzo della vettura sia piuttosto elevato a causa di un allestimento ricco che all’acquirente può anche non interessare. Inoltre, sebbene queste macchine abbiano un chilometraggio non elevato, qualora tenute in depositi all’aperto, potrebbero aver subito danni non immediatamente visibili. È, quindi, utile prestare particolarmente attenzione a eventuali difetti a gomme, guarnizioni e carrozzeria. Infine, le auto a km 0 sono tecnicamente auto usate e quindi subiscono una svalutazione maggiore in caso di rivendita.

 

Cosa controllare prima di procedere all’acquisto

 

Per evitare inconvenienti, è bene controllare che l’auto non venga dall’estero in quanto le leggi italiane in materia sono differenti rispetto alle corrispettive leggi vigenti negli altri Paesi membri dell’Unione Europea. In aggiunta, un altro rischio che si corre acquistando una vettura proveniente dall’estero è l’evasione dell’IVA. In teoria, dal 2007 la legge sul pagamento dell’IVA per le macchine che devono essere immatricolate è diventata più severa. Tuttavia, vi sono ancora modi per aggirare le regole.

 

Come per tutte le auto usate, prima di procedere con l’acquisto è bene svolgere un controllo approfondito delle condizioni della macchina scelta. Una carrozzeria luccicante può nascondere dei danni non irrilevanti dovuti alle intemperie.

 

Infine, un’ultima valutazione concerne il prezzo d’acquisto. Come detto in precedenza, le auto a km zero hanno un prezzo inferiore del 20-25% rispetto al prezzo di listino. Verifica sempre che il prezzo proposto dalla concessionaria sia equo!

 

Occasioni auto a km 0: come trovarle?

Auto a km 0

Vi sono fondamentalmente due periodi in cui è possibile trovare buone occasioni per l’acquisto di auto a km 0. Innanzitutto, in autunno inoltrato, quando le concessionarie chiudono il bilancio annuale e quindi tendono a “svendere” le vetture invendute. Il secondo momento è quando viene lanciato un restyling di un modello sul mercato. In questa occasione, infatti, i rivenditori sono costretti a dotarsi del nuovo modello, vendendo il precedente ad un prezzo inferiore a quello di listino.

Scroll to top