A chi spetta l'ecobonus del 2019? Tutto sugli incentivi per le auto elettriche

Torna al menù principale                                                                                                           Leggi altri articoli della sezione eventi

Negli ultimi anni l’interesse verso il tema della sostenibilità è in costante crescita tra la popolazione italiana. I motivi sono i più disparati: c’è chi si sente responsabile per le generazioni future, chi ha a cuore l’ambiente e gli animali, chi vuole stare bene con se stesso in modo sano e naturale e chi lo fa per un dovere etico-morale o per motivi religiosi. Aldilà delle motivazioni, secondo il 5° Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile condotto da LifeGate, il network mediatico che ha come missione lo sviluppo di strategie di mercato ecosostenibile, nel 2019 la sostenibilità appassiona il 67% degli italiani. Questa attenzione della nostra società verso questa tematica si traduce in misure blablabla quali l’Ecobonus. Ma di cosa si tratta e chi può trarne vantaggio?

 

Acquistare nuove auto elettriche grazie all’ecobonus 2019

 

La Legge di Bilancio 2019 e il successivo decreto attuativo hanno previsto un nuovo maccanismo bonus-malus ecologico volto ad incentivare l’acquisto di automobili elettriche e ridurre le emissioni di CO2. Dal 1° marzo 2019 e fino al 31 dicembre 2021, infatti, a chi acquista un’auto elettrica o ibrida a basse emissioni di CO2 spettano degli incentivi meglio conosciuti come Ecobonus. L’Ecobonus mira a favorire la diffusione nel parco auto, sia pubblico che privato, di veicoli non inquinanti prevedendo agevolazioni sia per chi rottama la propria auto sia per chi non lo fa.

auto elettriche

Come previsto dalla Legge di Bilancio 2019, il Ministero dello Sviluppo Economico ha stanziato 200 milioni di euro per l’Ecobonus. I contributi per l’acquisto di vetture a ridotte emissioni di CO2 sono così suddivisi: 60 milioni di euro per il periodo che va dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2019, 70 milioni per il 2020 e 70 milioni per il 2021.

che possono usufruire di questo incentivo sono esclusivamente quelli della categoria M1, ovvero i veicoli a 4 ruote progettati per il trasporto di persone e avanti al massimo otto posti oltre al sedile del conducente. Inoltre, l’incentivo è previsto esclusivamente per le auto elettriche o ibride con emissioni di CO2 pari o inferiori ai 70 g/km e con un prezzo di listino non superiore ai 50.000€+IVA. Il bonus è così assegnato:

  • 4.000 euro per auto che emettono da 0 a 20 g/km e che diventa di 6.000 euro per chi rottama la propria vettura;
  • 1.550 euro per le auto che emettono da 21 a 70 g/km e che diventa di 2.500 euro con la rottamazione.

 

Incentivi regionali o provinciali

 

L’Ecobonus è cumulabile con gli incentivi di regione e di provincia già in vigore. Ciò significa che sommando i due bonus, è possibile ottenere uno sconto fino a 11.000 euro. Godono di incentivi regionali l’Emilia Romagna e il Friuli Venezia Giulia, mentre a Trento e a Bolzano sono previsti incentivi provinciali.

 

Agevolazioni per le colonnine per la ricarica domestica

auto elettriche

Dal 1° marzo 2019 sono attive anche delle agevolazioni per l’istallazione di colonnine domestiche per la ricarica di vetture elettriche. Queste agevolazioni consistono in una detrazione fiscale pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e la messa in posa, inclusi i costi iniziali per il potenziamento della rete domestica e per un ammontare complessivo non superiore a 3.000 euro. La detrazione è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Automobili elettriche con Ecobonus fino a 6.000€

 

Il limite di prezzo per poter usufruire dell’Ecobonus esclude dall’ecoincentivo diversi modelli (come Tesla Model S e Model X) e marche di fascia alta come Porsche e Jaguar. Possono, invece, usufruire di un bonus fino a 6.000€:

  • BMW i3
  • Citroen C-Zero
  • Citroen E-Mehari
  • Hyundai Ioniq
  • Hyundai Nuova Kona Electric
  • Kia Soul EV
  • Mitsubishi i-MiEV
  • Nissan Leaf
  • Peugeot iON
  • Renault Zoe
  • Smart EQ for-two;
  • Smart EQ for-four;
  • Tesla Model 3;
  • Volkswagen eGolf;
  • Volkswagen eUp!

 

Auto elettriche in Italia

 

Dai dati raccolti da Green Start, emerge che in Italia nel 2018 sono state immatricolate solo 4.948 vetture elettriche, pari allo 0,27% delle auto acquistate quell’anno. Sebbene vi sia una crescita rispetto all’anno precedente, la strada per ottenere una mobilità più green è ancora lunga. Per questo, noi di Arval For Me ci auguriamo che l’Ecobonus possa veramente fare la differenza durante il triennio 2019-2021!

 

Scroll to top