Guida alla scelta delle gomme invernali per auto

Cambio gomme: estive, invernali o all season?

Molti automobilisti tendono a sottovalutare l’importanza di attrezzare la propria auto con gli pneumatici giusti, tuttavia questa componente svolge un ruolo essenziale in quanto è l’unica che permette l’aderenza della vettura sull’asfalto. Per viaggiare in sicurezza, quindi, è bene scegliere con cura le gomme più adatte alle proprie esigenze. Questa breve guida, dunque, vuole essere un aiuto per tutti coloro che devono orientarsi nel vasto mondo degli pneumatici estivi.

Gomme estive e gomme invernali presentano delle differenze sostanziali che riguardano la mescola e la struttura. Pneumatici più morbidi permettono di avere maggiore aderenza, per questo le gomme invernali contengono una maggiore quantità di gomma naturale che le mantiene morbide anche a basse temperature. Al contrario, le gomme estive presentano una mescola più dura che tende ad ammorbidirsi con le temperature miti. Per quanto riguarda la struttura, invece, il battistrada degli pneumatici estivi presenta tasselli pieni e senza intagli che permettono il drenaggio dell’acqua, mentre quello degli pneumatici invernali è ricco di scanalature che permettono una maggiore presa sulla neve. Le ”all season”, infine, sono gomme omologate per l'inverno, ma che possono circolare anche in estate. Questi pneumatici hanno un comportamento discretamente buono in tutte le circostanze, ma non raggiungono mai i livelli di eccellenza delle gomme stagionali. Per questo motivo, per ottenere il massimo delle prestazioni è sempre consigliabile utilizzare gomme adatte alla stagione.

 

Saper leggere gli pneumatici invernali

 

L’etichetta europea

Dal 2012, tutte le gomme venduti in Europa presentano l’adesiva etichetta europea degli pneumatici. Questa etichetta riporta tre differenti parametri:

Resistenza al rotolamento

Durante il moto, vi è sempre una forza che agisce in direzione opposta al rotolamento dello pneumatico, la cosiddetta resistenza al rotolamento. A causa del peso della vettura e delle sollecitazioni che riceve durante la guida, la gomma si deforma disperdendo energia e aumentando il consumo di carburante. Minore resistenza al rotolamento, quindi, si traduce in minori consumi di carburante. La resistenza al rotolamento è calcolata tramite una scala che va da A (resistenza molto bassa) a G (resistenza molto elevata).

Aderenza sul bagnato

Questo parametro si riferisce alle prestazioni di frenata su fondo bagnato e viene calcolato in base alla capacità dello pneumatico di frenare un veicolo che viaggia a 80 km/h. Anche in questo caso, la scala va da A a G, dove A indica una distanza di frenata più corta mentre G denota una distanza più lunga.

Rumore esterno di rotolamento

Indica il rumore dello pneumatico durante la marcia così come viene percepito all’esterno dell’auto. La scala va da una tacca piena (più silenziosi) a tre tacche piene (più rumorosi).

 

La misura giusta

 

Sul fianco, tutte le gomme riportano le caratteristiche essenziali: larghezza, altezza, diametro, struttura, indice di carico e categoria di velocità. Per conoscere la “misura” giusta, è necessario consultare il libretto di uso e manutenzione. Qualora su questo vi siano indicate due o più misure, tutte sono da considerarsi parimenti corrette.

 

Come scegliere gli pneumatici invernali: stile di guida e manto stradale

 

La scelta degli penumatici dovrebbe tenere in considerazione due fattori molto importanti: lo stile di guida e il manto stradale. Ad esempio, per chi adotta uno stile guida sportivo è consigliabile utilizzare pneumatici più performanti, sia su fondo asciutto che bagnato, per ottenere una perfetta tenuta da strada anche in curva. Infine, anche il manto stradale che si percorre abitualmente determina delle differenze: chi guida in città e sottopone la propria vettura a continue frenate e accelerazioni dovrebbe privilegiare gomme che consentano un maggiore risparmio di carburante; diversamente, chi percorre molti chilometri in autostrada a velocità sostenuta dovrebbe acquistare pneumatici più performanti che garantiscano stabilità e aderenza con qualsiasi condizione meteorologica.

 

Quando montare le gomme invernali

 

Il 15 ottobre 2019 scatta l’obbligo di sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali, sebbene la circolare ministeriale 1049 preveda un mese di tolleranza per effettuare il cambio.

È possibile utilizzare gli pneumatici estivi anche d’inverno, a patto di tenere le catene nel bagagliaio. In ogni caso, questa soluzione è sconsigliata perché gli pneumatici estivi sono meno performanti su fondi stradali difficili come quelli che si incontrano frequentemente in inverno. Anche in questo caso, la scelta dipende dai tragitti che si percorrono abitualmente e dalle ordinanze locali che possono variare da regione a regione.

PER TE, I MIGLIORI GOMMISTI A PORTATA DI CLICK
pneumatici

DEVI ACQUISTARE LE GOMME INVERNALI? CI PENSA ARVAL FOR ME

Inserisci i tuoi dati e ottieni un preventivo con pochi click. Il montaggio è incluso nel prezzo!

CHIEDI UN PREVENTIVO
Scroll to top